È proprio vero che spesso le lezioni migliori ci vengono impartite da coloro i quali, almeno in apparenza non hanno nulla da insegnare. Ecco infatti che, in quel giorno d’estate le dodici pollastrelle, ossia animali noti per la loro voracità, decisero di ospitare un nuovo compagno di merenda: il topolino. Si, proprio lui, lo stesso topolino che sino al giorno prima era costretto ad uscire dalla tanta solo di notte e con molta attenzione, ora poteva tranquillamente rosicchiare qualche granaglia insieme alle galline, senza il timore di essere aggredito. Tutte lo guradavano con soddisfazione, stupite anch’esse di ciò che erano riuscite a fare: pensare con il cuore, vincere le brame del loro insaziabile stomaco e ricordarsi di chi come loro, ogni tanto deve mangiare!